Dal prossimo versamento dell’acconto dell’imposta sostitutiva sulla rivalutazione del TFR potrebbe discendere quest’anno per il sostituto un congruo credito da riportare nel 770 e da utilizzare dal 2024.

SCARICA IL PDF